About me - Iovacchini Giovanni

Vai ai contenuti

Menu principale:

"Non esiste la fotografia artistica. Nella fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare."
Nella concezione di uno scatto che non è che furto di un attimo del reale, per trasmettere ad altri quanto di profondamente vero ha colpito il suo animo, Giovanni Iovacchini porta avanti un discorso fotografico personale non catalogabile entro gli schemi del "consueto".
Una sensibilità espressiva che è ulteriormente accresciuta dall'esperienza di insegnante con alunni di ogni età e capacità, a cui si avvicina con spirito allegro e dissacrante. Capire e accogliere il volto vergine di chi si accosta per la prima volta alla fotografia è condizione necessaria ad una miscela di esperienza e consapevolezza, freschezza e novità.
Nelle sue foto troviamo la ricerca di "non scomparsa" della vita, sia quella immortale della luce irripetibile di uno scorcio del paesaggio, sia la vita brutale, nuda nell'espressione di un volto, fisica ed erotica nel particolare di un corpo. Un'indagine scevra di imparzialità ma impastata nel soggettivo, una ricerca che si definisce movimento: ciò che è in un punto della storia non lo era l'istante precedente e muterà in modo impercettibile e costante.
Ciascuno dei suoi scatti suggerisce una storia, un punto di partenza, un'impressione leggera: scandaglia la nostra immaginazione nella curiosità di trovarvi un seguito, mai una fine.

Valentina Di Cesare

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu